Chi Siamo

Simone Orlandini

Professore Associato
Direttore del CIBIC
Tel. 055/3288257
Fax 055/332472
e-mail: simone.orlandini@unifi.it

Laureato in Scienze Agrarie nel 1989 presso l’Università degli Studi di Firenze. Nel 1994 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Agrometeorologia, dal 1999 ricercatore, dal 2002 Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Agronomiche e Gestione del Territorio Agroforestale (DiSAT).. E’ attualmente Direttore del Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia dell’Università di Firenze. E’ Accademico Corrispondente della Accademia dei Georgofili di Firenze.


Attività didattica:
Svolge regolarmente attività didattica nel settore della biometeorologia e bioclimatologia. Fa parte del Comitato ordinatore dei Master Universitari “Meteorologia Applicata” e “Aspetti Sanitari dell’Inquinamento Ambientale – ASIA” presso l’Università di Firenze e del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Scienza del Suolo e Climatologia presso lo stesso Ateneo.

Attività di ricerca:
E’ il delegato nazionale della Azione COST 730 di biometeorologia umana relativa allo sviluppo dell”Universal Thermal Climate Index” della Unione Europea. Ha preso parte a numerosi progetti di ricerca sia nazionali che internazionali, anche in veste di coordinatore responsabile delle unità di ricerca. E’ responsabile scientifico del servizio informativo biometeorologico e bioclimatologico della Regione Toscana. E’ autore di oltre 200 lavori a carattere scientifico, didattico e tecnico. La sua attività di ricerca è incentrata su diversi aspetti della biometeorologia e bioclimatologia. Le ricerche condotte hanno avuto lo scopo di esaminare le relazioni esistenti tra alcuni parametri meteorologici e i ricoveri registrati nelle Aziende Ospedaliere o gli accessi al pronto soccorso per numerose patologie, fra cui asma bronchiale, infarto miocardico ed angina pectoris. Nelle ricerche sono state studiate le relazioni clima-ricoveri tenendo conto dell’effetto della singola variabile, ma soprattutto l’azione combinata di più parametri meteorologici mediante indici bioclimatici e modelli di bilancio energetico. Filoni di ricerca specifici sono stati anche iniziati per studiare in modo dettagliato l’effetto di repentini cambiamenti di condizioni climatiche nei turisti in funzione dell’area di provenienza, per classificare gli aspetti bioclimatici prevalenti relativi al clima estivo nella regione toscana, per determinare gli effetti sul rischio di infortuni sul lavoro. Numerose ricerche sono anche attive per quanto riguarda pollinosi ed allergie. I risultati ottenuti hanno rappresentato la base per realizzare sistemi di informazione biometeorologica e bioclimatologia a supporto delle professioni sanitarie e della popolazione.

Pubblicazioni più recenti:

Cecchi L., Morabito M., Domeneghetti M.P., Crisci A., Onorari M., Orlandini S. (2006). Long-distance transport of ragweed pollen as a potential cause of allergy in central Italy. Annals of Allergy, Asthma & Immunology, 96, 86-91.

Modesti P.A., Orlandini S., Morabito M., Cecchi L., Lombardo C., Baldelli G., Fauzi E., Parati G., Gensini G.F. (2004). New findings on seasonal changes in blood pressure: higher night-time systolic blood pressure in the elderly during Summer time. Journal of Hypertension, 22: S1-S453.

Modesti P.A., Morabito M., Bertolozzi I., Massetti L., Panci G., Lumache C., Giglio A., Bilo G., Caldara G., Lonati L., Orlandini S., Maracchi G., Mancia G., Gensini G.F., Parati G. (2006). Weather-Related Changes in 24-Hour Blood Pressure Profile. Effects of Age and Implications for Hypertension Management. Hypertension, 47(2), 155-161.

Morabito M., Crisci A., Cecchi L., Orlandini S. (2003). Inquinanti dell’aria di città e patologie cardiovascolari, uno studio preliminare a Firenze. ARPA Rivista, 4, 24-25.

Morabito M., Cecchi L., Crisci A., Modesti P.A., Orlandini S. (2006). Relationship between work-related accidents and hot weather conditions in Tuscany (Central Italy). Industrial Health, 44(3), 458-64.

Morabito M., Cecchi L., Modesti P.A., Crisci A., Orlandini S., Maracchi G., Gensini G.F. (2004). The impact of hot weather conditions on tourism in Florence, Italy: the summers 2002 – 2003 experience. In: Berichte des Meteorologischen Institutes der Universitat Freiburg: Advances in Tourism Climatology (a cura di Matzarakis A., De Frietas C.R., Scott D.), 12, 158-165.

Morabito M., Crisci A., Massetti L., Cecchi L., Orlandini S., Panci G., Modesti P.A. (2005). Effect of atmospheric pressure on nighttime blood pressure in the elderly. In: atti del 17th International Congress of Biometeorology. Garmisch (Germania), 5-9 settembre 2005. Annalen dei Meteorologie, 41, vol 1, 358-361.

Morabito M., Modesti P.A., Cecchi L., Crisci A., Orlandini S., Maracchi G., Gensini G.F. (2005). Relationships between weather and myocardial infarction: a biometeorological approach. International Journal of Cardiology, 105, 288-293.

Morabito M., Crisci A., Grifoni D., Orlandini S., Cecchi L., Bacci L., Modesti P.A., Gensini G.F., Maracchi M. (2006). Winter air-mass-based synoptic climatological approach and hospital admissions for myocardial infarction in Florence, Italy. Environmental Research, 102/1, 52-60.

Petralli M., Prokopp A., Morabito M., Bartolini G., Torrigiani T., Orlandini S. (2006). Ruolo delle aree verdi nella mitigazione dell’isola di calore urbana: uno studio nella città di Firenze. Rivista Italiana di Agrometeorologia, 1, 51-58.

Lorenzo Cecchi
Titolo: assegnista di ricerca
Tel. 055/3288257
e-mail: lorenzo.cecchi@unifi.it

Lorenzo Cecchi è nato a Firenze il 22 agosto 1967. Dopo la maturità scientifica, si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Firenze nel 1994 con votazione 110 e lode/110 e, nello stesso anno, si è iscritto all’Ordine dei Medici della Provincia di Firenze. Nel 1998 si è specializzato in Allergologia ed Immunologia Clinica con votazione 70 e lode/70.
Nel 2003 ha conseguito il Master di primo livello in Meteorologia Applicata organizzato dall’Università degli Studi di Firenze.
Dal 2002 la sua attività è in parte assistenziale ed in parte dedicata all’attività di ricerca nel campo delle relazioni tra variabili ambientali e salute umana, con particolare riguardo alle patologie respiratorie e allergiche e nel campo dell’aerobiologia.

Attività assistenziale
Dal 1991 al 2001 ha svolto attività assistenziale, prima come tirocinante volontario pre-laurea, poi nel corso della scuola di specializzazione, presso l’Istituto di Medicina Interna ed Immunoallergologia del Policlinico di Careggi, diretto dal Prof. Mario Ricci e, successivamente, dal Prof. Sergio Romagnani. Dal 2000 al 2004 è stato co-investigator in alcuni studi multicentrici europei sull’efficacia di farmaci per il trattamento di asma e rinite allergica.
Dal 1994 al 2004 ha svolto, inoltre, attività assistenziale: in sostituzione di medici di medicina generale; come internista in un centro di riabilitazione cardiologica ed ortopedica della Croce Rossa Italiana; come specialista presso un’unita operativa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale; in sostituzione di specialista in allergologia ambulatoriale e ospedaliero.
E’ stato Esperto del Tribunale di Sorveglianza per l’anno 2002.
Attualmente è Specialista Ambulatoriale in Allergologia presso l’Azienda Sanitaria 10 di Firenze.

Attività didattica
Ha tenuto, corsi di aggiornamento in allergologia per medici di medicina generale, lezioni al Master di primo livello in Meteorologia Applicata dell’Università degli Studi di Firenze.

Appartenenza a società scientifiche
Membro della European Academy of Allergology and Clinical Immunology (EAACI) dal Gennaio 1999 e Segretario del gruppo di interesse in “Aerobiology and Pollution” dal giugno 2006
Membro della Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Clinica (SIAIC) dal Febbraio 2003
Membro dell’Associazione Italiana di Aerobiologia (AIA) dal 2005 della, quale, da Aprile 2006, è stato eletto nel consiglio direttivo con la carica di tesoriere

Attività congressuale
Ha partecipato ad oltre 50 congressi e corsi a carattere nazionale ed internazionale, nel campo immunoallergologico, aerobiologico e biometeorologico, anche presentando i risultati dell’attività di ricerca. E’ stato, inoltre, invitato come speaker ai seguenti congressi:
XI congresso Nazionale Associazione Italiana di Aerobiologia, Parma, aprile 2006
8th International Congress on Aerobiology”, Neuchatel, 21-25 Agosto 2006
5th Symposium on Environmental Allergology and Allergotoxicology: “Aerosols in the initiation of allergy”, Monaco, 8-9 Dicembre 2006
2nd International Symposium on Molecular Allergology, Roma 22-24 aprile 2007
XXVI meeting of European Academy of Allergology and Clinical Immunology, Goteborg 9-13 giugno 2007

Attività di ricerca
L’attività di ricerca nel campo delle relazioni tra variabili ambientali e salute dell’uomo è iniziata nel 2002, con un assegno di ricerca dell’Università di Firenze dal titolo “L’influenza degli attuali cambiamenti climatici sulla salute dell’uomo”. Nello stesso anno è iniziata la collaborazione con l’Istituto di Biometeorologia (Ibimet) del CNR di Firenze e con il centro Interdipartimentale di Bioclimatologia (CIBIC) dell’Università di Firenze. Nel 2004 gli è stato attribuito un assegno di ricerca dall’Università di Firenze, sul tema “Realizzazione di un servizio di informazione biometeorologica e bioclimatologica alle professioni sanitarie ed alla popolazione” della durata di tre anni. L’attività di ricerca si è focalizzata sugli effetti delle condizioni meteorologiche sulle patologie cardiovascolari (ipertensione arteriosa ed infarto del miocardio) e respiratorie (asma), sugli incidenti sul lavoro, sui turisti e sui neonati. Parallelamente si è occupato anche della ricerca in campo aerobiologico, in particolare sugli effetti delle variabili atmosferiche sui pollini di interesse allergologico e sull’applicazione di modelli fenologici per la popolazione allergica.
Collabora, inoltre, all’attività operativa del CIBIC fornendo il supporto per la pubblicazione dei bollettini di previsione biometeorologica su internet e per le aree socio sanitarie della regione Toscana, per il bollettino dei pollini per Firenze e per le previsioni biometeorologiche per Toscana Medica news.

E’ delegato italiano per l’azione COST “Assessment of production, release, distribution and health impact of allergenic pollen in Europe (EUPOL)” per il quadriennio 2007-2011 .

Pubblicazioni ed abstracts in campo aerobiologico e biometeorologico 2004-2007

Modesti P.A., Orlandini S., Morabito M., Cecchi L., Lombardo C., Baldelli G., Fauzi E., Parati G., Gensini G.F.. New findings on seasonal changes in blood pressare: higher night-time systolic blood pressure in the elderly during Summer time. Journal of Hypertension, 2004; 22: S1-S453.

Morabito M., Petralli M., Bartolini G., Torrigiani T., Cecchi L., Orlandini S.: Un servizio biometeorologico per la Toscana. ARPA Rivista 2004; 3, 41-43.

Modesti P.A., Orlandini S., Morabito M., Cecchi L., Lombardo C., Baldelli G., Fauzi E., Parati G., Gensini G.F.. New findings on seasonal changes in blood pressure: Higher night-time systolic blood pressure in the elderly during summer time Journal of Hypertension 2004; 22: S3-S4, Suppl. 2

Cecchi L., Morabito M., Domeneghetti M.P., Bartolini G., Petralli M., Torrigiani T., Onorari M., Orlandini S.. Relationship between ragweed pollens in Tuscany (Italy) and air masses coming from Balkans. In: Atti della Summer Corse 2004 on Aerobiology and Environment (abstract). Madeira – Funchal, 19-23 agosto 2004.

Morabito M., Grifoni D., Orlandini S., Cecchi L., Modesti P.A., Crisci A., Maracchi G., Gensini G.F.. Winter classification of air masses and weather types for the forecasting of hospital admissions for myocardial infarction in Florence, Italy. In atti del 16th Biometeorology and Aerobiology. Vancouver (Canada), 22-26 agosto 2004.

Morabito M., Modesti P.A., Cecchi L., Crisci A., Bertolozzi I., Orlandini S., Maracchi G., Gensini G.F. L’influenza del tempo atmosferico sui ricoveri ospedalieri per infarto del miocardio durante l’estate e l’inverno. Atti del 65° Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia. Italian Heart Journal Volume 5 – Number 9 – September 2004 – Suppl.

Morabito M., Grifoni D., Orlandini S., Modesti P.A., Bertolozzi I., Cecchi L., Crisci A., Maracchi G., Gensini G.F. Persistenza di specifiche masse d’aria invernali ed aumento del rischio di ricovero per infarto del miocardio. Atti del 65° Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia. Italian Heart Journal. Volume 5 – Number 9 – September 2004 – Suppl.

Cecchi L., Morabito M., Domeneghetti M.P., Onorari M., Orlandini S. (2004). Relazione tra i pollini di ambrosia in Toscana e masse d’aria provenienti dai Balcani. In Atti del Congresso Interannuale della Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Clinica. Firenze 22-25 settembre 2004, 366.

Cecchi L., Morabito M., Torrigiani T., Domeneghetti M.P., Crisci A., Onorari M., Orlandini S.. Long-distance transport of ragweed pollen in Florence and Pistoia, central Italy. In: Atti del European Aerosol Conference 2005 (abstract). Ghent (Belgio), 28 agosto-2 settembre 2005, 204.

Bartolini G., Puglisi A., Cecchi L., Morabito M., Torrigiani T., Petralli M., Orlandini S.. 1955-2004: 50 years of Tuscany (Italy) summer temperature climatic indices. In: atti del 17th International Congress of Biometeorology. Garmisch (Germania), 5-9 settembre 2005. Annalen der Meteorologie, 41, vol 1, 394-397.

Morabito M., Crisci A., Massetti L., Cecchi L., Orlandini S., Panci G., Modesti P.A.. Effect of atmospheric pressare on nighttime blood pressure in the elderly. In: atti del 17th International Congress of Biometeorology. Garmisch (Germania), 5-9 settembre 2005. Annalen dei Meteorologie, 41, vol 1, 358-361.

Torrigiani T., Cecchi L., Morabito M., Onorari M., Domeneghetti M.P., Orlandini S.. Analysis of meteorological conditions and cypress phenology and relationships with pollen concentrations and antiallergic therapy. In: atti del 17th International Congress of Biometeorology. Garmisch (Germania), 5-9 settembre 2005. Annalen dei Meteorologie, 41, vol 2, 577-580.

Petralli M., Bartolini G., Cecchi L., Morabito M., Torrigani T., Orlandini S.. Il progetto meteosalute. In: Atti del Convegno nazionale “La biometeorologia a supporto delle professioni sanitarie e della popolazione: il progetto MeteoSalute”. Firenze 24 ottobre 2005, 81-87.

Morabito M., Modesti P.A., Cecchi L., Crisci A., Orlandini S., Maracchi G., Gensini G.F.: Relationships between weather and myocardial infarction: a biometeorological approach. Int. J. Cardiol. 2005; 105(3):288-293

Cecchi L., Morabito M., Domeneghetti M.P., Crisci A., Onorari M., Orlandini S.: Long-distance transport of ragweed pollen as a potential cause of allergy in central Italy. Annals Allergy Asthma Immunol 2006; 96: 86-91

Petralli M., Morabito M., Bartolini G., Cecchi L., Torrigiani T., Orlandini S. Analisi di sensibilità del modello Ray Man e applicazioni all’estate 2005. Bollettino Geofisico (in stampa)

Morabito M., Grifoni D., Orlandini S., Cecchi L., Crisci A., Bacci L., Modesti P.A., Gensini G.F., Maracchi M. Winter air mass-based synoptic climatological approach and hospital admissions for myocardial infarction in Florence, Italy. Environ Res 2006; Sep;102(1):52-60

L. Cecchi, T Torrigiani, M Morabito, M.P: Domeneghetti, M. Onorari, M. Manfredi, S. Orlandini: Preliminary evaluation of cypress phenological and aerobiological model application as possible tool to optimize antiallergic drugs consumption in Florence, Italy. In atti del XXV Congress of the European Academy of Allergology and Clinical Immunology, Vienna, Giugno 2006

Cecchi L., Morabito M., Orlandini S.. Asma e tempo atmosferico. GEA, Giornale Europeo di Aerobiologia, Medicina Ambientale e Infezioni Aerotrasmesse, 2006; 2:80-86

L. Cecchi, M. Morabito, T. Torrigiani, G. Bartolini, M. Petralli, S. Orlandini L’influenza delle condizioni meteorologiche sul paziente asmatico GEA, 2006; suppl 1:35-36

S. Orlandini, L. Cecchi, M.Morabito, T. Torrigiani, G. Bartolini, M. Petralli Aerobiologia e meteorologia a livello di mesoscala: il trasporto a lunga distanza dei pollini, GEA, 2006; suppl 1:36-37

T. Torrigiani, L. Cecchi, M. Zanca, E. Ridolo, I. Usberti, PP Dall’Aglio, M. Morabito, S. Orlandini, M. Onorari, MP Domeneghetti, R. Albertini. Trasporto a lunga distanza di pollini di ambrosia a Parma e Mantova. GEA, 2006; suppl 1:182-183

Cecchi L.: Asthma and weather. Atti di “8th International Congress on Aerobiology”, Neuchatel, 21-25 Agosto 2006; pag 31

Torrigiani Malaspina T., Cecchi L., Morabito M., Domeneghetti MP., Onorari M., Orlandini S. Cypress (Cupressus sempervirens) phenology, relationships with airborne pollen concentration in Florence, Italy, and possible benefits obtainable setting a phenological model able to forecast pollen season. . Atti di “8th International Congress on Aerobiology”, Neuchatel, 21-25 Agosto 2006; pag 61

M.Morabito, L.Cecchi, A. Crisci, PA Modesti, S.Orlandini: Relationship between work-related accidents and hot weather conditions in Tuscany (central Italy). Ind Health 2006; 44:458-464

Petralli M,. Morabito M:, Cecchi L., Torrigiani T., Bartolini G., Orlandini S. Relationship between emergency calls and hot days in summer 2005 (Florence, Italy). In: Atti del VI international Conference on Urban Climate. Goteborg. 12-16 June 2006

Petralli M,. Morabito M., Bartolini G., Torrigiani T., Cecchi L., Orlandini S. Air temperature distribution at pedestrian level in Florence (Italy) through fixed and mobile sensor measurements. In: Atti del VI international Conference on Urban Climate. Goteborg. 12-16 June 2006

De Felice C, Peruzzi L, Musaro M, Cecchi L, Morabito M, Latini G, Tonni G, Bartolini G, Maracchi G, Orlandini S. 2006. Does climate change influence blood TSH concentrations in healthy newborns? Proceedings of the EAP- European Academy of Pediatrics-C.E.S.P. Barcelona, Spain, October 6-10 2006

D’Amato G., Cecchi L., Bonini S., Nunes C., Annesi-Maesano I., Behrendt H., Liccardi G., Popov T., van Cauwenberge P. Allergenic pollen and pollen allergy in Europe. Allergy 2007: 62: 976–990

Cecchi L., Torrigiani Malaspina T., Albertini R., Zanca M., Ridolo E., Usberti I., Morabito M., Dall’ Aglio P., Orlandini S. The contribution of long-distance transport to the presence of Ambrosia pollen in central northern Italy. Aerobiologia 2007; 23:145–151

Torrigiani Malaspina T., Cecchi L., Morabito M., Onorari M., Domeneghetti M.P. Orlandini S. Influence of meteorological conditions on male flower phenology of Cupressus sempervirens and correlation with pollen production in Florence. Trees – Structure and Function, 2007; 21(5): 507-514

Daniele Mannini

Daniele Mannini
Titolo: Fisico dell’atmosfera, borsista
Tel. 055/3288257 – 055/5226042
e-mail: daniele.mannini@unifi.it

Daniele Mannini è nato a Livorno il 6 febbraio 1975. Si è laureato nel Dicembre 2007 in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia all’Università degli Studi di Bologna con votazione 95/110 discutendo una tesi sul confronto fra diversi metodi per l’individuazione delle inversioni termiche sulla Pianura Padana. Nel Novembre del 2007 ha seguito uno stage come previsore meteorologico nella Sala Operativa Previsionale dell’Arpa della Regione Emilia-Romagna. Da Febbraio del 2008 a Luglio dello stesso anno si è occupato della stesura dei bollettini meteorologici per la Lombardia e il Lago di Como e ha svolto attività di acquisizione e validazione dei dati meteo per l’Osservatorio Meteorologico di Milano Duomo a Milano. Nel periodo Luglio-Dicembre 2009 ha approfondito le tecniche di elaborazione di dati meteorologici e climatologici nell’ambito di una Borsa di Studio della Fondazione per il Clima e la Sostenibilità. Da Aprile 2009 ad oggi insieme al gruppo di biometeorologi del CIBIC ha elaborato il bollettino di previsione biometeorologica per segnalare la presenza di condizioni atmosferiche potenzialmente a rischio per la salute di particolari categorie di soggetti più vulnerabili come gli anziani soli e che hanno difficoltà nel muoversi. Nel Settembre 2009 ha partecipato ad una Summer School sui cambiamenti climatici del Mar Mediterraneo per approfondire le peculiarità climatiche tipiche di quest’area.

Attività di ricerca:
Nel Marzo del 2007 ha partecipato ad un Congresso Scientifico di Orientamento per le Scuole Superiori tenutosi nell’ambito del Corso di Laurea in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia a Bologna. A partire dal Luglio del 2009 ha svolto attività di ricerca presso il Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia (CIBIC) partecipando prima al progetto per la stesura di un Atlante Agroclimatico per la Regione Veneto e successivamente svolgendo una ricerca in collaborazione con l’IRPET sugli impatti economici dei cambiamenti climatici. Attualmente si sta occupando dei cambiamenti del regime pluviometrico in Toscana analizzando i dati delle stazioni meteorologiche distribuite sulla Regione. Dal Giugno 2010 ad oggi sta usufruendo di una Borsa di Studio su fondi del Progetto Laboratorio Meteo Salute presso il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali, del Suolo e dell’Ambiente Agroforestale (DiPSA) della Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze.

Alessandro Messeri

Alessandro Messeri
Titolo: Dottore Forestale, Dottorato di Ricerca
Tel. 055/3288257 – 055/5226041
e-mail:alessandro.messeri@unifi.it

Alessandro Messeri è nato a Firenze il 22 luglio del 1978 ed il suo percorso formativo, in seguito al conseguimento della Maturità Scientifica, è proseguito con l’iscrizione alla Facoltà di Agraria nel 1997. Nel 2004 ha conseguito la laurea in Scienze Forestali e Ambientali presso l’Università degli Studi di Firenze, con la votazione di 108/110, discutendo la tesi dal titolo “Analisi del recupero vegetale di un’area interessata dal passaggio del metanodotto in Toscana”. Parte del contenuto della tesi è servito per la pubblicazione dell’articolo dal titolo “Analysis of the vegetal restoration on a methane pipeline track in Italy” negli atti del convegno “Congreso Latinoamericano de Agroforesteria para la Produccion Pecuaria Sostenibled “ del 2006 , tenutosi a Cuba. Subito dopo la laurea ha conseguita l’Abilitazione Professionale all’esercizio di Dottore Agronomo e Forestale. Nel periodo 2006-2009 ha svolto un Dottorato di ricerca dal titolo “Sistemi pastorali e foraggero zootecnici sostenibili per il territorio e la qualità dei prodotti”, afferente alla Scuola di Dottorato in “Produzioni animali e vegetali di qualità per la valorizzazione del territorio e salvaguardia dell’ambiente”. In seguito la sua attività di ricerca è proseguita mediante l’assegnazione di due Borse di Studio ottenute presso il CIRSeMAF (Centro interdipartimentale di Ricerca sulla Selvaggina e sui Miglioramenti Ambientali a Fini Faunistici), durante le quali si è occupato: dello studio degli habitat del Cervo nell’Appennino Tosco-Emiliano con particolare attenzione alla aree aperte e sottoposte a miglioramento ambientale; del monitoraggio igienico-sanitario degli ungulati selvatici, con particolare attenzione alla Trichinella; dello studio del fenomeno degli incidenti stradali causati dalla fauna selvatica sul territorio toscano e individuazione di strategie di controllo. Nel corso del 2010 si è avvicinato alla tematica biometeorologica, prima mediante una collaborazione coordinata e continuativa presso il CIBIC, finalizzata alla realizzazione di previsioni biometeorologiche sul territorio toscano ed in seguito mediante l’assegnazione di un Assegno di Ricerca per lo svolgimento anche di attività di ricerca in campo biometeo.

Attività di ricerca:
Attualmente si occupa del Progetto MOVE, studiando le relazioni esistenti tra condizioni meteorologiche e sviluppo di patologie cardiache e respiratorie nell’uomo, con particolare riferimento all’area toscana. Inoltre elabora quotidianamente bollettini biometeorologici nell’ambito del Progetto Laboratorio Meteo Salute 2010-2011.

Attività didattica
In ambito universitario ha partecipato, durante il dottorato, a numerose sessioni di esame nel corso di “Prati pascoli e Tecniche di Inerbimento”, presso la Facoltà di Agraria di Firenze. Nel corso del 2010 ha tenuto corsi di recupero di Scienze in alcune scuole superiori a Firenze.

Pubblicazioni:
Messeri A., Argenti G., Bianchetto E., Pardini A. Analysis of the vegetal restoration on a methane pipeline track in Italy. Atti di Convegno-Congreso Latinoamericano de Agroforesteria para la Produccion Pecuaria Sostenible; Cuba 2006; Messeri A., Staglianò N., Argenti G.,Pazzi G. Analysis of a set of indicators to asses pastoral ecosystem utilised at different level. Atti di coonvegno-21th General Meeting of the European Grassland Federation”;Gent 2007; 

Messeri A., Staglianò N., Pazzi G., Targetti S., Argenti G. Management effect on phytomass and litter in seminatural grasslands. Atti di convegno-14th Meeting of the FAO-CIHEAM Mountain Pastures Network: Adapting management to the new challenges of European mountain grasslands;Troyan 2007; 

Targetti S., Staglianò N., Argenti G., Messeri A. Botanical and ecological description of pasture types in an area of Italian Alps. Atti di convegno-22th General Meeting of the European Grassland Federation; Uppsala 2008; 

Cervasio F., Ponzetta M.P., Argenti G., Messeri A., Crocetti N., Staglianò N. Effects of different establishment techniques onpasture improvements for wild animals in Italian Apennines Mountains. Atti di convegno-23th General Meeting of the European Grassland Federation; Brno 2009; 

Targetti S., Staglianò N., Messeri A., Argenti G. A state-and-transition approach to alpine grasslands under abandonment. Iforest 2010; 3; 44-51pp; 

Messeri A., Ponzetta M., Cervasio F., Crocetti C., Gori L., Argenti G. Habitat improvements with agronomic treatments for ungulates in an area of central Italy. Atti di convegno-24th General Meeting of the European Grassland Federation; Kiel 2010; 767-769pp; 

Ponzetta M.P., Minder I., Messeri A., Cervasio F., Argenti G. And Maccelli S. Analysis of land utilisation by red deer in the Apennine Mountains. Atti di convegno-24th General Meeting of the European Grassland Federation; Kiel 2010; 265-267pp; 

Argenti G., Cervasio F., Crocetti C., Messeri A. Habitat improvements with wildlife purposes in a grazed area on the Apennine. Italian Journal of Agronomy, 2010; 5; 233-238;

Ponzetta M.P., Argenti G., Cervasio F., Crocetti C., Messeri A., 2009. Efficacia di miglioramenti ambientali a fini faunistici in un’area pascoliva dell’Appennino. Atti XXXVIII Convegno SIA (M. Bindi ed). Firenze 2009; 51-52pp; 

Messeri A., Staglianò N., Pazzi N., Targetti S., Argenti G., 2009. Valutazione di indicatori dello stato evolutivo in formazioni pastorali appenniniche. Atti XXXVIII Convegno SIA (M. Bindi ed). Firenze 2009; 389-390pp;

Pubblicazioni divulgative:
Gli incidenti stradali causati dalla fauna selvatica nella Regione Toscana_Analisi del fenomeno nel periodo 2001/2008” pubblicato da Regione Toscana, Direzione Generale Sviluppo Economico , Settore Politiche Agroambientali, attività fauniastica-venatoria e pesca dilettantistica, 88pp, anno 2010

Marco Morabito

Marco Morabito
Titolo: assegnista di ricerca
Tel. 055/3288257
e-mail: marco.morabito@unifi.it

Marco Morabito è nato a Napoli il 01 agosto 1971. Nel 2000 si è laureato in Scienze Forestali ed Ambientali all’Università degli Studi di Firenze con votazione 110/110 e lode discutendo una tesi con indirizzo Gestione dell’ambiente e Conservazione del Suolo sull’analisi dell’isola di calore dell’area fiorentina e sull’applicazione di differenti metodologie per il calcolo di indici di benessere.
Parte del contenuto della tesi è stato pubblicato in un Collana tecnico-scientifica IBIMET-CNR: Quaderno n. 11 dal titolo “Gli indici biometeorologici nella valutazione dello stato di benessere dell’uomo”.
Dopo la laurea ha collaborato con I.A.T.A. (Istituto per l’Agrometeorologia e l’Analisi Ambientale Applicata all’Agricoltura), C.E.S.I.A. (Centro di Studio per l’Applicazione dell’Informatica in Agricoltura) e Accademia dei Georgofili con incarico di raccolta ed elaborazioni di dati ed informazioni per la creazione di un database per la gestione dinamica dei dati raccolti; studio e analisi del contesto territoriale ed ambientale con particolare riferimento all’ambiente urbano.
Nel periodo 2001-2004 ha svolto un dottorato di ricerca in Scienza del Suolo e Climatologia con una tesi dal titolo “La Biometeorologia e i modelli di previsione biometeorologia per la valutazione delle condizioni di benessere o di disagio”.
Nel periodo 2005-2006 ha svolto un Master Universitario di primo livello in Meteorologia Applicata dell’Università degli Studi di Firenze.
Nel 2005 ha svolto un Corso di perfezionamento in analisi statistiche dal titolo “Analisi dei dati in psicologia” presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze.
Nel triennio 2005-2007 è coinvolto nel Progetto MeteoSalute realizzazione di un servizio di informazione biometeorologica e bioclimatologica alle professioni sanitarie ed alla popolazione, coordinato dal Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia (CIBIC) dell’Università di Firenze. In questo contesto svolge numerose ricerche nel campo delle relazioni tra variabili ambientali e salute umana con particolare attenzione alle malattie cardiovascolari, ad alcuni fattori di rischio, come la pressione arteriosa e a ricerche sulla valutazione del comfort termico.

Attività didattica:
Nel 2004 ha svolto alcune lezioni “La meteorologia al servizio degli organismi viventi” al Master di primo livello di Meteorologia Applicata dell’Università degli Studi di Firenze e nel 2005 all’Università dell’età libera “Le previsioni meteorologiche e l’impatto delle condizioni atmosferiche sugli organismi viventi: la Biometeorologia”.

Attività di ricerca:
L’attività di ricerca spazia da collaborazioni prettamente in campo medico, in particolare con il Dipartimento di Clinica Medica dell’Università di Firenze e il Dipartimento di Azienda Ospedaliera Universitaria Senese Policlinico “Le Scotte”, a quelle in campo ambientale. Queste collaborazioni prevedono studi sulle relazioni tra condizioni atmosferiche e salute in particolare sui soggetti più
vulnerabili come i neonati, anziani e soggetti affetti da patologie croniche, adottando differenti approcci metodologici, analisi univiate, multivariate mediante l’impiego di indici biometeorologici e modelli di bilancio d’energia, masse d’aria. E’ coinvolto nella recente unità di ricerca del Progetto scientifico e tecnologico di cooperazione internazionale tra Italia e Yemen dal titolo “HYpertension and Diabetes in Yemen (HYDY), in cui verranno anche effettuate delle indagini epidemiologiche sulle relazioni tra condizioni atmosferiche e microclimatiche sulla salute della popolazione, con particolare riferimento ai fattori di rischio per le malattie cardiovascolari.
è attualmente impegnato in numerose attività di ricerca conducendo svariati studi nel campo della bioclimatologia e biometeorologia: impatto delle condizioni atmosferiche. Per tre estati ha condotto ricerche in alta montagna (alla Capanna Margherita, 4554m) collaborando allo studio delle reazioni del corpo umano in condizioni di ipossia ed effettuando monitoraggi ambientali e microclimatici del
corpo umano in ambienti d’alta quota. Dal 2001 è membro della International Society of Biometeorology, l’organizzazione internazionale
che tratta le relazioni esistenti tra organismi viventi e condizioni atmosferiche. Ha svolto attività di referaggio per alcune riviste scientifiche internazionali. Dal 2000 ad oggi ha partecipato a numerosi Convegni Nazionali ed Internazionali organizzati da varie Associazioni tra le quali l’Associazione Tessile e Salute; Associazione Italiana di Aerobiologia; Società Italiana di Cardiologia; la International Society of Biometeorology; Royal Meteorological Society; American Meteorologycal Society; European Society of Cardiology; European Society of Hypertension; European Academy of Allergology and Clinical Immunology; European Academy of Paediatrics ed altre, presentando numerose ricerche in campo biometeorologico.

Pubblicazioni:

Morabito M, Cecchi L, Crisci A, Modesti Pa, Orlandini S. (2006). Relationship between work-related accidents and hot weather conditions in Tuscany (central Italy). Ind Health. Jul;44(3):458-64.

Morabito M., Grifoni D., Orlandini S., Cecchi L., Crisci A., Bacci L., Modesti P.A., Gensini G.F., Maracchi M. (2006). Winter air mass-based synoptic climatological approach and hospital admissions for myocardial infarction in Florence, Italy. Environ Res. Sep;102(1):52-60.

Modesti P.A., Morabito M., Bertolozzi I., Massetti L., Panci G., Lumachi C., Giglio A., Bilo G., Caldara G., Lonati L., Orlandini S., Maracchi G., Mancia G., Gensini G.F., Parati G. (2006). 

Weather-related changes in 24-hour blood pressure profile: effects of age and implications for hypertension management. Hypertension, 47(2):155-61.

Modesti PA, Vanni S, Morabito M, Modesti A, Marchetta M, Gamberi T, Sofi F, Savia G, Mancia G, Gensini GF, Parati G. (2006). Role of endothelin-1 in exposure to high altitude: Acute Mountain Sickness and Endothelin-1 (ACME-1) study. Circulation 114(13):1410-6.

Cecchi L., Morabito M., Orlandini S. (2006). Asma e tempo atmosferico. GEA, Giornale Europeo di Aerobiologia, Medicina Ambientale e Infezioni Aerotrasmesse, 2:80-86.

Cecchi L., Morabito M., Domeneghetti M.P., Crisci A., Onorari M., Orlandini S. (2006). Long-distance transport of ragweed pollen as a potential cause of allergy in central Italy. Annals of Allergy, Asthma & Immunology, 96(1):86-91.

Morabito M, Crisci A, Cecchi L, Orlandini S, Panci G, Maracchi G, Gensini Gf, Modesti Pa. (2006). Ambulatory blood pressure related to winter air-mass-based synoptic climatological approach in Florence, Italy. Journal of Hypertension, 24:S303.

Morabito M., Modesti P.A., Cecchi L., Crisci A., Orlandini S., Maracchi G., Gensini G.F. (2005). Relationships between weather and myocardial infarction: a biometeorological approach. International Journal of Cardiology, 105(3):288-293.

Modesti P.A., Orlandini S., Morabito M., Cecchi L., Lombardo C., Baldelli G., Fauzi E., Parati G., Gensini G.F. (2004). New findings on seasonal changes in blood pressure: higher night-time systolic blood pressure in the elderly during Summer time. Journal of Hypertension, 22:S1-S453.
Morabito, M., Cecchi, L., Modesti, P.A., Crisci, A., Orlandini, S., Maracchi, G., Gensini, G.F., (2004). The impact of hot weather conditions on tourism in Florence, Italy: the summer 2002-2003 experience. In:Matzarakis, A., de Freitas, C.R., Scott, D. (Ed.), Advances in Tourism Climatology. Vol. 12, Freiburg, 158-165.

Morabito, M., Crisci, A., Orlandini, S., Barcaioli, G., Maracchi, G. (2004). Climate change: The impact on tourism comfort at three italian tourist sites. In: Matzarakis, A., de Freitas, C.R., Scott, D. (Ed.), Advances in Tourism Climatology. Vol. 12, Freiburg, 56-65.

Grifoni, D., Messeri, G., Pasqul, M., Crisci, A., Morabito, M., Gozzini, B., Zipoli, G. (2004). A developing operational system to support tourism activities in Tuscany region. In: Matzarakis, A., de Freitas, C.R., Scott, D. (Ed.), Advances in Tourism Climatology. Vol. 12, Freiburg, 180-188.

Torrigiani Malaspina T., Cecchi L., Morabito M., Onorari M., Domeneghetti M. P., Orlandini S. Influence of Meteorological Conditions on Male Flower Phenology of Cupressus Sempervirens and Correlation with Pollen Production in Florence. Trees – Structure and Function. In press.

Bartolini G., Morabito M., Torrigiani T., Petralli M., Maracchi G., Orlandini S. Trends in Tuscany (Italy) summer temperature and indices of extremes. International Journal of Climatology. In attesa di accettazione.

Martina Petralli

Martina Petralli
Titolo: assegnista di ricerca
Tel. 055/3288257 – 055/5226042
e-mail: martina.petralli@unifi.it

Martina Petralli è nata a Firenze il 25 gennaio 1976. Dopo la maturità scientifica, si è iscritta alla Facoltà di Agraria di Firenze nel 1995. Nel 2003 si è laureata in Scienze Forestali ed Ambientali all’Università degli Studi di Firenze con votazione 105/110 discutendo una tesi di botanica forestale sull’ibridazione tra due specie differenti appartenenti al genere Quercus. Ha poi conseguito l’abilitazione alla professione di Dottore Agronomo e Dottore Forestale nel gennaio del 2004.
Da luglio a dicembre 2003 ha collaborato con l’Istituto di Biometeorologia di Firenze del Consiglio Nazionale delle Ricerche sulle relazioni tra cambiamenti climatici e agricoltura.
Da gennaio a dicembre 2004 ha seguito il corso di Master di primo livello in Meteorologia Applicata organizzato dall’Università degli Studi di Firenze, ottenendo una votazione di 104/110. Per migliorare la sua formazione ha partecipato a corsi di GIS, di statistica ambientale, di programmazione e di lingua inglese.
Dal giugno 2004 fino ad oggi ha collaborato prima con il Dipartimento di scienze Agronomiche e Gestione del Territorio Agroforestale e poi con il Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia sulle relazioni tra variabili ambientali e salute umana.


Attività didattica:
Ha tenuto una lezione sulla biometeorologia umana ai ragazzi del Liceo Scientifico “Amedeo di Savoia Duca d’Aosta” di Pistoia nell’ambito della settima scientifica nel maggio 2005.
Ha, inoltre, tenuto la lezione sulla climatologia delle aree urbane al corso di Master di primo livello in Meteorologia Applicata dell’Università degli Studi di Firenze nel luglio del 2006.


Attività di ricerca:

L’attività professionale di ricerca è iniziata nel secondo semestre dl 2003 con la collaborazione con l’Istituto di Biometeorologia (Ibimet) del CNR di Firenze sulle relazioni tra cambiamento climatico e colture agrarie. Nello stesso periodo ha partecipato alla ricerca svolta dall’Ibimet sull’impatto dei cambiamenti climatici sulla precipitazione nevosa in Italia in collaborazione con il servizio Meteomont del Corpo Forestale dello Stato.
A partire da giugno 2004, con la collaborazione prima con il Disat dell’Università di Firenze e poi con il Cibic, l’attività di ricerca si è focalizzata sulla biometeorologia umana e quindi sullo studio delle relazioni tra variabili meteorologiche e salute umana. Fa parte di un gruppo di biometeorologi che giornalmente pubblica un bollettino di previsione biometeorologica su internet (http://www.lamma.rete.toscana.it/bioclima) e che fornisce alle aree socio sanitarie della regione Toscana un bollettino di allerta biometeorologica per l’individuazione di condizioni potenzialmente a rischio per certe categorie di soggetti più vulnerabili (anziani soli e malati). Ha svolto uno studio sui modelli biometeorologici per il calcolo delle condizioni termiche in base alle condizioni meteorologiche, l’attività fisica svolta dai soggetti e il tipo di vestiario da loro indossato.
Dall’inizio del 2005 l’attività di ricerca si è focalizzata sullo studio del clima urbano, sull’isola di calore urbana e sulle relazioni tra condizioni termiche estreme e impatto sulla salute in ambito urbano (con studi specifici sulla città di Firenze).
Ha presentato le proprie ricerche a convegni nazionali ed internazionali:
– 2° Workshop “La neve: turismo e problematiche” CAVALESE (TN) 29 Marzo – 1 Aprile 2004
– Congresso della Sezione Tosco-Umbra della Società italiana di Cardiologia – Perugia 22 ottobre 2005
– 6th International Conference on Urban Climate – Goteborg (Svezia) 12 -16 Giugno, 2006

Pubblicazioni:

PETRALLI M., MORABITO M., BARTOLINI G., CECCHI L., TORRIGIANI T., ORLANDINI S.- Analisi di sensibilità del modello RayMan e applicazioni all’estate 2003. Bollettino Geofisico (in stampa)

PETRALLI M., PROKOPP A. MORABITO M., BARTOLINI G., TORRIGIANI T., ORLANDINI S.(2006) Ruolo delle aree verdi nella mitigazione dell’isola di calore urbana: uno studio nella città di Firenze. Rivista Italiana di Agrometeorologia (1) 51 -58

Bartolini G., Morabito M., Torrigiani T., Petralli M., Cecchi L., Orlandini S. (2006) Trends in Tuscany (Italy) Summer temperatures and indices of extremes (1955-2004). 6th EMS (European Meteorological Society) /6th ECAC (European Conference on Applied Climatology) Ljubljana (Slovenia) 4-8 Settembre

Bartolini G., Morabito M., Torrigiani T., Petralli M., Cecchi L., Orlandini S. (2006) Trends in Tuscany (Italy) extremes daily summer temperatures during the period 1955 – 2004 .6th international NCCR Climate Summer School on “Adaptation and mitigation: responses to climate change”, Grindelwald (Svizzera) 27 Agosto-1 Settembre.

Bartolini G., Morabito M., Cecchi L., Torrigiani T., Petralli M., Orlandini S. (2006) Trends in Tuscany (Italy) Summer temperatures, indices of temperatures extremes and heatweaves (1955 – 2004). Workshop on “Climate Variability and Extremes During the Past 100 Years”. Gwatt (Svizzera) 24-26 Luglio

PETRALLI M., MORABITO M.,CECCHI L., TORRIGIANI T., BARTOLINI G., ORLANDINI S.(2006) Relationship between emergency calls and hot days in summer 2005 (Florence – Italy). Sixth International Conference on Urban Climate. Goteborg (Svezia) 12 – 16 giugno, p. 230-233

PETRALLI M., MORABITO M., BARTOLINI G., TORRIGIANI T., CECCHI L., ORLANDINI S.(2006) Air temperature distribution at pedestrian level in Florence (Italy) through fixed and mobile measurements. Sixth International Conference on Urban Climate. Goteborg (Svezia) 12 – 16 giugno, p.454 – 457

BARTOLINI G., PUGLISI A., CECCHI L., MORABITO M., TORRIGIANI T., PETRALLI M., ORLANDINI S.(2005) 1955-2004: 50 years of Tuscany (Italy) summer temperature climatic indices. 17th International Congress of Biometeorology. Garmisch (Germania), 5-9 settembre. Annalen der Meteorologie, 41, vol 1, 394-397.

MORABITO M., PETRALLI M., BARTOLINI G., TORRIGIANI T., CECCHI L., ORLANDINI S.(2004). Un servizio biometeorologico per la Toscana. ARPA Rivista, 3, 41-43

CECCHI L., MORABITO M., DOMENEGHETTI M.P., BARTOLINI G., PETRALLI M., TORRIGIANI T., ONORARI M., ORLANDINI S. (2004). Relationship between ragweed pollens in Tuscany (Italy) and air masses coming from Balkans. In: Atti della Summer Corse 2004 on Aerobiology and Environment. Madeira (Portogallo) – Funchal, 19-23 agosto.

AA VV. – Sezione acqua in “Segnali climatici – Il cambiamento climatico dagli scenari globali alle strategie locali” (eds V.Grasso, L.Genesio e F.P. Vaccari). Volume pubblicato in occasione del Meeting “A New Global Vision” San Rossore (Pi) 15 -16 Luglio 2004

PETRALLI M., BARTOLINI G., CECCHI L., MORABITO M., TORRIGANI T., ORLANDINI S. (2003) Il progetto MeteoSalute. Convegno nazionale “La biometeorologia a supporto delle professioni sanitarie e della popolazione: il progetto MeteoSalute”. Firenze 24 ottobre, 81-87.

Bartolini G., Petralli M., Morabito M., Torrigiani T., Cecchi L.(2003): Descrizione di alcune attività biometeorologiche a livello internazionale e nazionale. Convegno: la Biometeorologia a supporto delle professioni sanitarie: il progetto Meteo-Salute. Firenze 24 ottobre.